Download BIBLOS
Biblos, braille per esperti e principianti

Utilizziamo Cookie di terze parti. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni.

ERNESTA CARLONI - Docente di sostegno: Sono docente di sostegno della SMS Viale delle Acacie di Napoli, utilizzo Biblos da tempo. Con Biblos digitavo testi accessibili agli screen reader trasformandoli all'occorrenza in mp3. Poi il grande Di Grande ha pubblicato Biblos free e nella mia scuola è stata acquistata una stampante Index Braille V4. Grazie alla stampa Braille sto sfruttando al massimo questo fantastico software: stampo appunti, prove di verifica, questionari. La stampa della matematica con Biblos? Un sogno che si avvera.

Next >  Last >>


CONFEZIONE E ASPETTO

Il glucometro mi è stato fornito da Nunzio La Ferlita di Ceciaa Futura privo di confezione, in quanto si tratta di un prototipo in fase finale, difficilmente soggetto a miglioramenti. Avendo ricevuto lo strumento privo di confezione, accompagnato da un tubetto di strisce, mi viene comunicato che la confezione originale contiene il glucometro, la custodia, una penna pungidito, un tubetto con 8 strisce reattive e altrettante lancette pungidito. Non potendo controllare direttamente la forma della custodia, non posso dare dettagli su di essa e sulla sua struttura.

Il glucometro si presenta compatto, di forma ovale, sottile e robusto. Sul lato destro ci sono due pulsanti, quasi impercettibili, che si usano per accendere il glucometro. I pulsanti servono per controllare la memoria, connettere il glucometro al Pc, cambiare le impostazioni. I due pulsanti sono abbastanza duri da premere, e poco identificabili al tatto. Facendo un po' di pratica ci si abitua.

Sul lato inferiore c'è la fessura per l'inserimento della striscia reattiva. Il glucometro si accende automaticamente non appena si inserisce la striscia e si spegne quando la si toglie. Sul lato superiore c'è un pulsante meccanico che serve a espellere la striscia dopo la rilevazione della glicemia, per evitare di toccarla e sporcarsi le dita.

Il display del glucometro si presenta molto ampio e copre quasi interamente la superficie dello strumento. I valori glicemici vengono visualizzati a grandi numeri neri su sfondo grigio.

Questo glucometro utilizza strisce reattive di forma contenuta. La parte della striscia da inserire nel glucometro ha i bordi squadrati e una scanalatura. La faccia della scanalatura va rivolta verso l'alto. La punta della striscia ha i bordi smussati e la parte reattiva da avvicinare al sangue è sul taglio. Non posso verificare il tipo di penna pungidito e di lancette in quanto non mi sono state fornite. Intuendo che la penna è di tipo classico, è consigliabile dissociare glucometro e penna rivolgendosi a soluzioni pungidito più evolute (tipo Fastclick di Roche).

Il glucometro ha una voce guida in italiano che indica tutti gli eventi del glucometro. È interamente vocalizzato, dalla misurazione della glicemia, la consultazione della memoria e l'impostazione delle varie opzioni. La voce è femminile e sufficientemente chiara.


MISURARE LA GLICEMIA

Per misurare la glicemia basta inserire una striscia reattiva. Il glucometro si accende automaticamente, dopo qualche secondo emette un beep e la voce inizia a parlare. La voce chiede di mettere una goccia di sangue. Il problema subito rilevato è sulla struttura della striscia, problema comune ad altri glucometri a striscia singola. La parte reattiva della striscia è sul taglio, quindi l'operazione più giusta da compiere sarebbe quella di portare il taglio della striscia sul dito. Questa operazione per un non-vedente che non ha assistenza è difficoltosa, soprattutto per le persone che misurano la glicemia più volte al giorno utilizzando tutte le dita delle mani. Per un non-vedente la cosa migliore sarebbe quella di lasciare il glucometro sul tavolo e portare il dito alla striscia. Purtroppo sulla faccia della striscia non vi è alcuna superficie reattiva, quindi molte volte la misurazione fallisce. Per ridurre leggermente gli errori di misurazione, si può ruotare al contrario il glucometro, orientare la striscia verso la parte opposta al proprio corpo, e premere in qualche modo la goccia di sangue tentando di passare il dito sul taglio della striscia. Dato che la striscia fuoriesce per un paio di centimetri dal glucometro, la sua struttura è traballante, più di altri glucometri, e può trarre in inganno il dito. Il suggerimento che posso dare ai produttori di questo glucometro è quello di estendere un minimo di superficie reattiva anche sulla faccia della striscia, sempre all'estremità, rendere la striscia meno sensibile, visto che avvicinare il dito con del sangue insufficiente fa sì che la misurazione fallisca, e ridurre la lunghezza della striscia di almeno mezzo centimetro, per cercare di renderla più stabile.

Utilizzando l'altra tecnica di misurazione, cioè portando la punta della striscia sul sangue, la misurazione è meno fallibile, e comunque rispetto ad altri glucometri, per esempio Aviva di Roche, sempre troppo sensibile.

La misurazione è abbastanza veloce. Al termine viene emesso un altro beep e la voce dice chiaramente il valore glicemico. In questo caso fare attenzione perché il valore viene pronunciato solo una volta. Un altro suggerimento è quello di poter ascoltare tre volte il valore glicemico. Se non si riesce a cogliere il valore pronunciato, si può sempre tornare nelle memorie e consultare l'ultimo valore rilevato, tenendo sempre presente l'eccessiva durezza dei tasti. Per estrarre la striscia è sufficiente premere il pulsante sul lato superiore dello strumento. Dopo aver estratto la striscia il glucometro si spegne.

Messo a confronto con altri glucometri, ho riscontrato che i valori rilevati da Autosense Voice sono simili, quindi da questo punto di vista è in linea con altri strumenti di misurazione.


CONCLUSIONI

Il glucometro come valori di misurazione è molto affidabile. Purtroppo la pecca sostanziale è nella eccessiva sensibilità delle strisce reattive. Essendo stato pensato per l'uso da parte di persone non vedenti, si sarebbe potuto puntare su un altro sistema di reagente. Per esempio, piuttosto che mettere il reagente sul taglio della striscia, si sarebbe potuto spostare leggermente sul fronte superiore per permettere una migliore applicazione del sangue. I non vedenti hanno bisogno di manualità, di toccare gli strumenti. Non è pensabile che un non vedente porti la punta di una striscia traballante sulla goccia di sangue, poiché sarebbe un'operazione difficoltosa. Sarebbe più appropriato che fosse il dito a raggiungere la striscia reattiva, lasciata su un piano insieme al glucometro.

Così com'è la misurazione con questo glucometro fallisce molto spesso. Non è consigliabile a una persona non vedente proprio per questi motivi. Purtroppo l'ottima qualità dello strumento e della guida vocale in esso inserita, viene vanificato dal risultato incerto delle misurazioni. La funzione di un glucometro è quella di arrivare alla misurazione finale delle proprie glicemie. Sprecare sangue e strisce non fa di questo glucometro uno strumento affidabile ed economicamente sostenibile. Attendiamo fiduciosi una versione ottimizzata.


Leggi o scarica il manuale PDF di Autosense Voice (in inglese)


Specifiche Tecniche

Le informazioni tecniche qui riportate potrebbero essere inaccurate e/o insufficienti. Per maggiori informazioni fare sempre riferimento al manuale utente dell'apparecchio.

  • Dimensione: 100 x 55 x 21 mm
  • Peso: 60 G con una batteria, 90 G con due
  • Tipo di misurazione: ELETTROCHIMICA
  • Tipo di striscia: SINGOLA STRISCIA
  • Campione di sangue: 0.5 MICROLITRI
  • Tempo di misurazione: 5 SEC
  • Spegnimento per inattività: 2 MIN
  • Memoria: 500 risultati
  • Messaggi vocali: SI
  • Segnali acustici: SI
  • Beep accensione: SI
  • Beep goccia di sangue: SI
  • Beep inizio misurazione: SI
  • Beep fine misurazione: SI
  • Beep valore glicemia: SI
  • Beep spegnimento: SI

Next >  Last >>

Back to Various Topics or Close this page