DiGrande.it

Non Vedenti, Braille e Tecnologie di Stampa

Questo sito usa Cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare i collegamenti. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti al loro uso.
Leggi la Cookie Policy di DiGrande.it

Dattilobraille, stampa e anteprima, braille in tempo reale: 4 strumenti per la didattica a scuola

Pubblicato il 24/07/2020 07:00 
 

La carenza della conoscenza del braille molte volte si manifesta anche a Scuola, quando a uno Studente con disabilità visiva viene assegnato un Insegnante che non ha mai utilizzato questo sistema. In questo articolo non voglio analizzare le carenze di un sistema scolastico che va sempre troppo veloce, non formando adeguatamente gli insegnanti sulle materie per le quali vengono chiamati ad assistere gli studenti con disabilità: non ho le competenze per farlo. In questo articolo propongo quattro strumenti di Biblos che facilitano la vita agli insegnanti che non hanno mai conosciuto o utilizzato a dovere il braille.

Il braille su carta è difficile da Leggere, per coloro che hanno la Vista e tentano di leggerlo con gli occhi. I punti sono distanti poco più di due millimetri e hanno lo stesso Colore della carta, rendendosi quasi indistinguibili. D'altronde il senso deputato alla Lettura del braille è il Tatto. Volendolo fare, anche un Insegnante vedente dovrebbe sforzarsi di leggerlo col Tatto, cercando di sfuggire in qualche modo ai tentativi degli occhi di guardare i puntini.

L'Informatica però ci viene in soccorso anche in questo. In particolare il Software Biblos, sviluppato da me e già utilizzato laddove la necessità dello Studente con disabilità e la disponibilità di un Insegnante particolarmente illuminato e avvezzo alle tecnologie di Ausilio si incontrano, aiuta l'Insegnante su vari fronti proponendo strumenti a supporto della Didattica braille.

Strumento numero 1: Stampare in braille

La stampa in braille offerta da Biblos, già ampiamente trattata in lungo e in largo in altri articoli, consente all'Insegnante di Aprire un qualsiasi Documento e stamparlo in braille mediante una Stampante braille, cioè una particolare periferica di stampa già in possesso di alcune scuole o comunque facilmente acquistabile. Stampare in braille è alla portata di tutti quegli insegnanti che sappiano utilizzare un Word processor e un Mouse, anche per coloro che prima non hanno mai utilizzato il sistema braille. Si apre o si scrive un Documento e lo si stampa in braille, così come lo si stampa a Inchiostro. Questa facilità è offerta da Biblos, che nasconde tutta la complessità di questo sistema all'utente, offrendogli un'interfaccia amichevole e immediatamente utilizzabile.

Strumento numero 2: Anteprima braille

Quando si stampa in braille un Documento, prima di mandarlo in stampa, è possibile controllarne la correttezza con l'anteprima di stampa braille. L'anteprima è simile all'anteprima di stampa che tutti già utilizzano a volte per controllare come sarà stampato a Inchiostro un Documento. L'anteprima braille serve appunto a controllare come sarà stampato in braille un Documento. Ma non solo, perché l'anteprima braille di Biblos offre un paio di possibilità molto interessanti.

L'anteprima braille mostra il Documento braille in tre modi. La prima modalità mostra il testo del Documento a caratteri normali, ma con l'impaginazione che avrà in braille. Tutti i caratteri sono normalmente leggibili. Questa modalità può essere stampata a Inchiostro. Ciò consente all'Insegnante di avere stampato su carta e con la medesima impaginazione lo stesso Documento che lo Studente avrà in braille: le stesse pagine, la stessa numerazione, gli stessi capoversi. Seguire lo Studente utilizzando i suoi stessi documenti sarà di gran lunga un vantaggio per essere con lui alla pari.

Un'altra modalità dell'anteprima braille mostra a Schermo proprio i caratteri braille. In questo caso le celle e i punti braille sono di Colore nero su sfondo bianco, come un qualsiasi testo, quindi più facilmente leggibili con gli occhi. Questa modalità, come la precedente, può anche essere stampata su carta. Ciò consente di esercitarsi nella Lettura e conoscenza del braille, abituarsi alle distanze tra un punto e l'altro, alla sua struttura, alla sua logica. Dopo un po' quell'apparente guazzabuglio di punti diventerà perfettamente distinguibile.

Strumento numero 3: Dattilobraille virtuale

La Dattilobraille è uno strumento molto utilizzato dagli studenti per Scrivere o prendere appunti in braille. Biblos offre una Dattilobraille virtuale che, in Videoscrittura, è utile utilizzare in ambito didattico per apprendere a Scrivere in braille, associando velocemente i punti tattili con la loro posizione spaziale nella Cella braille. Biblos offre quattro modalità di Dattilobraille, per tutte le esigenze di scrittura: la classica Dattilobraille a due mani; la Dattilobraille utilizzabile solo con la mano sinistra, oppure solo con la mano destra; infine c'è la modalità che usa il tastierino numerico. Premendo i tasti a cui sono associati i punti braille, nel Foglio del Documento vengono scritte le celle braille corrispondenti.

Strumento numero 4: Braille in tempo reale

Il braille in tempo reale è uno di quegli strumenti talmente semplici da utilizzare che lascia senza parole chi lo prova per la prima volta. In un campo di immissione si digita del testo, qualsiasi cosa; in un campo sottostante, in tempo reale, man mano che si scrive, viene mostrato come quel determinato testo viene scritto in braille. Semplice, immediato, toglie ogni dubbio su come si scriva una parola, una formula Matematica, un segno di Punteggiatura... Per gli insegnanti a digiuno di braille questo è un prezioso strumento utilizzabile per esercitarsi a Leggere e Scrivere in braille.

Biblos è un Word processor molto Speciale, utilizzabile da tutti e già utilizzato da parecchi insegnanti e studenti. Possiede tante altre caratteristiche, che lo rendono in ambito scolastico un Ausilio di supporto per studenti e insegnanti, dalla Scuola primaria fino all'università.

Per ulteriore supporto ci si può iscrivere nel Gruppo di Biblos su Facebook.