Scarica BIBLOS

EnglishEspañolFrançais

Le stampanti Index Braille utilizzano Biblos

Utilizziamo Cookie di terze parti. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni.


Quante volte hai avuto la curiosità di sapere quante parole contiene un documento e sei andato alla ricerca di una finestra che potesse fornirti questa informazione? Biblos possiede uno strumento molto efficace che ti mostra le informazioni di un documento elettronico.

A cosa serve contare le parole? Magari stai per partecipare a un concorso letterario e ti serve scrivere un racconto che rientri in un intervallo ben preciso di parole. Forse stai scrivendo un romanzo e ti serve sapere di quante cartelle o di quante parole è formato. Scrivi per un blog e hai bisogno di scrivere articoli intorno a 3000 caratteri, o 500 parole, o vuoi sapere che indice di leggibilità ha il tuo articolo. Lo so, il paniere delle possibilità comincia a farsi sempre più interessante.

Apri Biblos e carica un documento. Vai nel menù Strumenti/Informazioni/In generale... In pochi secondi viene fuori una finestra con varie informazioni. Le voci dipendono dal documento caricato. Per esempio, alcune di queste sono:

  • Caratteri: il numero di caratteri nel documento;
  • Senza spazi: il numero di caratteri esclusi gli spazi;
  • Spazi: gli spazi nel documento;
  • Lettere: le lettere contenute nel documento;
  • Maiuscole: le lettere maiuscole nel documento;
  • Minuscole: le lettere minuscole nel documento;
  • Consonanti: il numero di consonanti utilizzate;
  • Vocali: il numero di vocali utilizzate;
  • Numeri: il numero di caratteri numerici;
  • Punteggiatura: il numero di caratteri di punteggiatura;
  • Parole: il numero di parole contenute nel documento;
  • Cartelle: il numero di cartelle che il documento genera (una cartella equivale a 1800 caratteri);
  • Righe: di quante righe è formato il documento;
  • Paragrafi: di quanti paragrafi è formato il documento;
  • Pagine: quante pagine a stampa crea il documento;
  • Indice GULPEASE: l'indice di leggibilità del documento.

Ho omesso diverse altre voci, come immagini, tabulazioni, tabelle, note e così via. La finestra delle Informazioni dà un quadro generale di quali elementi e caratteri sono presenti in un documento elettronico. Le voci appena elencate credo siano autoesplicative. Mi soffermo un attimo sull'ultima, quella chiamata Indice GULPEASE.

L'Indice Gulpease è un indice di leggibilità di un testo tarato sulla lingua italiana. È stato definito dal Gruppo Universitario Linguistico Pedagogico presso il Seminario di Scienze dell'Educazione dell'Università degli studi di Roma "La Sapienza". L'algoritmo GULPEASE si basa sul conteggio della lunghezza dei paragrafi e delle parole, al fine di ricavarne un valore percentuale che indica il grado di leggibilità di un testo. I risultati sono compresi tra 0 e 100, dove il valore "100" indica la leggibilità più alta e "0" la leggibilità più bassa. In generale risulta che testi con un indice inferiore a 80 sono difficili da leggere per chi ha la licenza elementare; inferiore a 60 sono difficili da leggere per chi ha la licenza media; inferiore a 40 sono difficili da leggere per chi ha un diploma superiore. (Info tratte da Wikipedia e riformulate)

Il sottomenù Informazioni contiene anche altri strumenti, alcuni molto utili anche per la correzione dei documenti. Di questi strumenti ne scriverò in un prossimo articolo. Per ora è tutto. Per ulteriori delucidazioni puoi iscriverti o scrivermi nel Gruppo di Biblos su Facebook.

Ritorna al Blog di Biblos o Chiudi questa pagina