Download BIBLOS
Biblos per fare videoscrittura, braille, audiolibri

Utilizziamo Cookie di terze parti. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni.

PEDRO ZURITA - Traduttore - ex Segretario generale dell'Unione Mondiale dei Ciechi: (1986-2000) Ho preso conoscienza dell'esistenza di Biblos alcuni anni fa. Sono diventato un utilizzatore entusiasta quando ho appreso che con esso si poteva stampare braille su carta. Da quando ho scoperto Biblos per questo scopo, ho smesso di utilizzare altri software meno facili. Ora posso produrre documenti in braille in tante lingue. Una cosa ottima che amo in Biblos è la possibilità di produrre grafici tattili. Per esempio ho fatto fare una preziosa raccolta tattile di caratteri Cinesi.


Una stamperia braille offre un servizio di stampa per utenti o enti che abbiano necessità di ottenere versioni in braille cartaceo di documenti e manuali.

In genere la stamperia possiede un proprio catalogo di opere già disponibili, ma è pronta a soddisfare qualsiasi richiesta anche al di fuori del proprio catalogo. Le stamperie più piccole sono vere e proprie imprese o cooperative che vivono del proprio lavoro. Le stamperie più grandi in molti casi ricevono finanziamenti statali per poter continuare a offrire i loro prodotti.

Le stamperie più grandi non operano da sole, ma impegnano altre strutture, alle quali demandano la trasformazione totale o parziale dei libri braille.

Le stamperie più evolute dispongono di moderne apparecchiature, sono attente alla ricerca di nuove tecnologie di stampa, adottano metodi innovativi per velocizzare e migliorare la loro produzione.

Alcune stamperie utilizzano Biblos. Di solito sono le strutture più piccole e dinamiche a farlo, perché valutano Biblos per quello che è, cioè un software che velocizza e migliora la loro produzione e permette loro di offrire servizi all'avanguardia ai propri clienti.

Per le piccole stamperie, ciò che è ugualmente importante è il rapporto umano che instaurano con ogni singolo utente o istituzione pubblica. Il dialogo è più approntato al soddisfacimento delle richieste, poiché in alcuni casi i libri vengono personalizzati in base alle necessità dell'utente.

Qualità di realizzazione unita ai rapporti umani coi propri clienti, questo è il modo migliore affinché una piccola stamperia possa crescere in professionalità e qualità.

Ogni libro è come un mondo da scoprire. Prima di essere trasformato in braille o a caratteri ingranditi, viene studiato in ogni aspetto: contenutistico, grafico, strutturale. Questo meticoloso lavoro consente di poter riprodurre al meglio il libro, rispettando la sua struttura e riadattandola alle esigenze dell'utente e del tipo di stampa.

I procedimenti di trasformazione cambiano a seconda del supporto di partenza. Nel caso di libri cartacei, i testi vengono acquisiti con uno scanner ed elaborati con un software OCR. Per i libri in digitale questo primo lavoro viene evitato. I testi in digitale vengono corretti o rielaborati con Biblos, che è un word processor a tutti gli effetti. Viene controllata la struttura del libro, vengono applicati altri stili, vengono trasformate eventuali immagini ecc.. A questo punto il libro è pronto per essere reso disponibile all'utente, stampandolo in braille, a caratteri ingranditi, trasformato in audiolibro o semplicemente inviato così com'è in versione digitale.

Siete una stamperia in cerca di soluzioni innovative? Volete tentare l'avventura di fondare una nuova stamperia? Volete offrire un servizio di stampa braille veloce e dinamico ai vostri utenti?

Bene, se vi va lasciate un commento, oppure iscrivetevi nel Gruppo di Biblos su Facebook, dove vi darò tutto il necessario supporto tecnico e potremo parlare più ampiamente di questi argomenti.

Back to Biblos Blog or Close this page