DiGrande.it

Non Vedenti, Braille e Tecnologie di Stampa

Questo sito usa Cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare i collegamenti. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti al loro uso.
Leggi la Cookie Policy di DiGrande.it

Braille: Biblos e le facilitazioni per i display braille

Aggiornato il 08/02/2021 19:00 
 Display braille

Il display braille è un dispositivo elettro-meccanico collegabile a un personal computer. Serve a visualizzare i caratteri braille ed è costituito generalmente da una sola riga di 40 celle braille. La funzione primaria del display braille è quella di fare da output di informazioni da parte del lettore di schermo (un software che legge le informazioni dal sistema operativo, li converte in caratteri braille e li invia al display).

Ogni cella del display si compone di 8 punti, permettendo di rappresentare fino a 256 caratteri braille. Il meccanismo che solleva i punti in genere utilizza il piezoelettrico di alcuni cristalli, che si espandono quando gli viene applicata una tensione. Tale cristallo è collegato ad una leva, che solleva a sua volta il punto. Quindi c'è un cristallo per ogni punto del display, vale a dire otto per carattere.

I display braille hanno anche un certo numero di tasti funzione, alcuni necessari per muoversi all'interno delle informazioni riportate sullo schermo, altri usati per modificare le impostazioni del dispositivo stesso.

Per facilitare la lettura mediante display braille, una facilitazione che Biblos offre è la possibilità di limitare i caratteri del documento visualizzato a schermo. Il numero di caratteri da visualizzare per ogni riga di schermo può essere scelto dall'utente, senza per questo modificare la struttura del documento.

I display braille più comuni sono formati da una riga di 40 celle braille. Per visualizzare i caratteri a schermo si usa spostarsi anche in senso orizzontale, poiché 40 celle braille sono insufficienti a contenere tutti i caratteri visualizzabili in una riga di schermo.

Un monitor visualizza le informazioni componendole mediante pixel. I pixel sono minuscoli puntini di Colore variabile con cui caratteri e grafici vengono formati a schermo. I caratteri possono essere visualizzati usando varie caratteristiche, una di queste è la dimensione. A seconda della dimensione del carattere, in una sola riga orizzontale di schermo, ne possono essere visualizzati fino a più di cento. L'unità di base di un monitor è il pixel, così come quella del display braille è il punto contenuto in una cella. Le dimensioni tra i due tipi di punto sono molto diverse. A schermo possono apparire migliaia di pixel, mentre sul display braille poche decine. Il pixel viene esplorato mediante la vista, il punto braille mediante il tatto.

Per favorire la lettura mediante le celle braille del display, in Biblos si può impostare la visualizzazione del testo, per esempio, a quaranta caratteri per riga, così da far coincidere i caratteri a video con quelli visualizzabili nel display braille. Il documento non subisce variazioni di struttura (non viene modificato). Non sono necessari nemmeno calcoli per limitare il testo mediante dimensioni di font e finestra.

Il vantaggio che si ottiene con Biblos è quello di leggere sequenzialmente il testo solo in senso verticale, così da evitare spostamenti a griglia del cursore. Per attivare tale modalità di visualizzazione del testo:

  • Aprire Biblos e cliccare su Strumenti/Opzioni...
  • Portare in primo piano la scheda Visualizza
  • Raggiungere la casella Caratteri per riga
  • Variare il valore a quello desiderato
  • Cliccare il pulsante Ok

Le righe del documento assumeranno la lunghezza massima impostata. Per disattivare l'opzione, tornare nella stessa casella e portare il valore a zero.

Per ulteriore supporto ci si può iscrivere nel Gruppo di Biblos su Facebook.