Download BIBLOS

EspañolFrançaisItaliano

Biblos to make DAISY audiobooks

We use third-party cookies. By continuing to browse, you accept the use of cookies by us. Further information.

CONFEZIONE E ASPETTO

La confezione contiene il glucometro, un tubetto di strisce reattive per la glicemia, un tubetto di strisce per i chetoni, la penna pungidito, un sacchettino con alcune lancette pungidito, la custodia e il manuale. La custodia trovata all'interno della confezione non sembra idonea a contenere questo glucometro: possiede l'anello per fermare la penna pungidito, l'anello per fissare il tubetto con le strisce, ma inserendo quest'ultimo si ha qualche difficoltà a inserirvi dentro anche il glucometro. C'è una fascia per ospitare un glucometro più piccolo. Forse questa custodia è stata progettata per un altro glucometro.

Il glucometro si presenta compatto e di dimensioni contenute. È una mattonella abbastanza sottile. Ai lati possiede delle fasce di gomma rigida, presumibilmente antiurto.

Nella parte inferiore del glucometro sono presenti tre tasti, ben in rilievo: due frecce, sinistra - destra, e il tasto mode al centro. Questi tasti servono per vari usi, tra cui il settaggio delle impostazioni.

Nel lato superiore è presente la fessura per la striscia reattiva. Questo è un glucometro elettrochimico a striscia singola. Ogni striscia possiede solo una scanalatura da un lato. Per inserire correttamente la striscia, quella scanalatura va posta verso l'alto e va inserita nella fessura suddetta.

Questo glucometro non possiede alcuna caratteristica vocale o sonora che possa permettere a chi non vede di misurare la glicemia autonomamente. È assolutamente sconsigliato ai diabetici non vedenti che non hanno assistenza di altre persone.

Per prima cosa è utile entrare nelle impostazioni del glucometro. Per farlo è necessario tenere premuto il tasto Mode per almeno 3 secondi. Si entrerà così nel setup con le impostazioni. Ogni impostazione si cambia con le frecce sinistra e destra. Per confermare l'impostazione o per passare avanti si preme il tasto Mode. In queste impostazioni è utile impostare su ON i segnali acustici. Questi segnali acustici sono comunque insufficienti a far capire cosa succede sullo schermo, ma sono utili durante l'applicazione della goccia di sangue.

Questo glucometro è interessante perché ha bisogno di soli 0,3 microlitri di sangue. Inoltre può misurare anche i corpi chetonici, usando apposite strisce.


MISURARE LA GLICEMIA

Per misurare la glicemia la prima cosa da fare è inserire una striscia reattiva nella fessura posta sul lato superiore. Come scritto, la scanalatura della striscia va rivolta verso l'alto e inserita nella fessura. Attenzione, perché inserendo la striscia al contrario o rovesciata il glucometro l'accetterà comunque, ma non si accenderà.

Quando si inserisce una striscia correttamente il glucometro si accende da solo. In pochi secondi è pronto con una goccia lampeggiante a indicare che si può applicare il sangue. Dopo un'attesa di due minuti il glucometro si spegne da solo. Tuttavia è capitato più volte che, dopo aver inserito la striscia, il glucometro si è acceso, è apparsa la goccia, ma dopo qualche secondo si è spento di nuovo.

Pur avendo attivato i segnali acustici, durante l'accensione o lo spegnimento il glucometro non emette alcun suono. Chi non vede non sa quando il glucometro è pronto per accettare il sangue o si spegne, quindi si rischia di applicare la goccia di sangue a glucometro spento.

La striscia reattiva, a mio avviso, è troppo lunga, e viene fuori troppo dall'apparecchio. Sarebbe opportuno ridurla di lunghezza e soprattutto renderla più identificabile al tatto. Tuttavia, analizzando più glucometri a striscia singola, penso che questa lunghezza sia stata adottata per tutte le strisce, visto che sembrano tutte uguali. Ritengo che una striscia leggermente più corta possa aiutare chi non vede a posizionare il dito con più precisione. Con una striscia così lunga non si ha un riferimento spaziale immediatamente identificabile. Inoltre, la striscia non possiede alcun segnale tattile per indicare il punto esatto dove applicare la goccia di sangue. La tecnica più idonea è sempre quella di pungersi il dito, girarlo sulla striscia, toccandola leggermente, e spremerlo fino a far uscire la goccia necessaria.

Il sangue si applica all'estremità della striscia. Quando c'è sufficiente sangue il glucometro emette un beep, per indicare che la misurazione ha inizio. Quindi si può allontanare il dito dalla striscia. Dopo soli quattro secondi si ha il valore glicemico a schermo. Quando appare il risultato viene emesso un altro segnale sonoro. I numeri a schermo sono abbastanza grandi. Tuttavia chi non vede non può conoscere il valore, se non assistito da un'altra persona. Sarebbe stato opportuno segnalare almeno tramite segnali acustici il valore glicemico (per esempio, usando lo stesso metodo adottato ottimamente da Accu Chek Mobile o Accu Chek Compact Plus). Se la misurazione della glicemia fallisce, a causa della goccia di sangue insufficiente, il glucometro emette una serie di beep, mostrando a schermo un codice di errore.

Infine, quando la striscia viene rimossa dal glucometro questo si spegne. Lo spegnimento non è accompagnato da alcun segnale acustico.

Per rendere questo glucometro utilizzabile anche da chi non vede, posso dare i seguenti suggerimenti, a mio avviso facilmente implementabili perché si dovrebbe intervenire solo sul software interno:

  • Aggiungere un segnale acustico anche quando il glucometro si accende ed è pronto per accettare la goccia di sangue. Un segnale acustico anche quando il glucometro si spegne, per far capire, appunto, che si è spento. Naturalmente i segnali acustici dovrebbero essere univoci, di diversa tonalità o intermittenza
  • Dei segnali acustici per indicare il valore glicemico, simili a quelli già usati in Accu Chek Compact Plus di Roche. Questo è un modo intelligente e universale di segnalare la glicemia a chi non vede, e consente di farlo con facilità usando dei semplici beep sonori. Il valore glicemico, se venisse adottata questa segnalazione acustica, dovrebbe essere ripetuto tre volte
  • Allungare il tempo di attesa quando il glucometro aspetta la goccia di sangue. Per ora è di due minuti. Sarebbe utile portarlo almeno a tre. Meglio ancora sarebbe se potesse essere scelto dalle impostazioni

CONCLUSIONI

Glucomen LX Plus è un buon glucometro, ma non adatto ai diabetici non vedenti che non hanno l'assistenza di altre persone. I suggerimenti espressi nel punto precedente potrebbero renderlo un glucometro molto buono anche per chi non vede. Menarini, se desidera intervenire sulle piccole cose evidenziate, può contattarmi e sarò felice di collaborare per rendere questo o altri glucometri utili anche a chi ha perso o sta perdendo la vista a causa del diabete.


Leggi o scarica il manuale PDF di Glucomen LX Plus (in inglese)


Più info su Glucomen LX Plus si possono trovare a questo indirizzo: http://www.menarinidiagnostics.it/Prodotti/autocontrollo_diabete/GlucoMen-LX-Plus


Specifiche Tecniche

Le informazioni tecniche qui riportate potrebbero essere inaccurate e/o insufficienti. Per maggiori informazioni fare sempre riferimento al manuale utente dell'apparecchio.

  • Dimensione: 58 x 98 x 17 mm
  • Peso: 75 G
  • Tipo di misurazione: ELETTROCHIMICA
  • Tipo di striscia: SINGOLA
  • Campione di sangue: 0.3 MICROLITRI
  • Tempo di misurazione: 4 SEC
  • Spegnimento per inattività: 2 MIN
  • Memoria: 400 risultati
  • Messaggi vocali: NO
  • Segnali acustici: SI
  • Beep accensione: NO
  • Beep goccia di sangue: NO
  • Beep inizio misurazione: SI
  • Beep fine misurazione: SI
  • Beep valore glicemia: NO
  • Beep spegnimento: NO

Back to Various Topics or Close this page