Scarica BIBLOS

EnglishEspa˝olFranšais

Biblos velocizza la produzione di libri braille

Utilizziamo Cookie di terze parti. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Ulteriori Informazioni.

Successivo >  Ultimo >>


Ho un difetto: i computer mi durano troppo e i sistemi operativi non si danneggiano. Uno dei segreti per tenere in vita il proprio computer il pi¨ possibile, Ŕ quello di installare solo software che servono. Chi lavora ha bisogno di crearsi il proprio ambiente con gli strumenti di lavoro che utilizza e prova fastidio a dover reinstallare e ricreare tutto.

╚ il mio caso: ricrearmi l'ambiente di sviluppo, le rare volte che sono costretto a cambiare computer, Ŕ un vero fastidio. Perci˛ ho sempre cercato soluzioni per clonare un hard disk su un altro. L'ho fatto anche da pochi giorni, clonando il vecchio hard disk da 500 gb, che aveva 7 anni di vita, su un nuovo hard disk da 2 tb. Ci˛ che mi ha spinto a farlo Ŕ stato il pensiero che, data l'usura degli hard disk, da un giorno all'altro il vecchio HD mi avrebbe potuto lasciare.

Esistono varie tecniche e vari software per compiere la clonazione di un hard disk. Credo che la soluzione pi¨ sicura e pi¨ veloce sia comprare un duplicatore di hard disk. In commercio ne esistono di diverse marche e con diverse caratteristiche, ovviamente di vari prezzi. In quei dispositivi basta inserire l'hard disk sorgente, quello di destinazione e avviare la copia.

Comprare un duplicatore per˛ pu˛ essere una spesa che non si Ŕ disposti ad affrontare (costano intorno a un centinaio di euro), per vari motivi, tra cui quello che un duplicatore serve pochissime volte, a meno che non si sia un negozio di informatica e non si abbia bisogno di offrire ai propri clienti un servizio di duplicazione.

In passato duplicavo giÓ il mio hard disk, allora avevo Windows Xp, utilizzando un mio software. Quel software l'ho riscritto, gli ho costruito una interfaccia utente minimale e l'ho reso disponibile per tutti voi che siete alla ricerca di un software duplicatore. In questo periodo, che si desidera avere dischi a stato solido, pi¨ veloci e performanti, questo software potrebbe tornarvi molto utile.

Il software si chiama banalmente Drive Copy ed Ŕ uno standalone, cioŔ non si installa: un portable che si esegue e funziona. Metto in elenco le sue caratteristiche, e alcuni consigli affinchÚ il software possa lavorare correttamente.


  • Drive Copy funziona solo se eseguito con i privilegi di amministratore
  • Drive Copy duplica tutto l'hard disk fisico, non tiene conto di unitÓ o partizioni. Copia tutto, dall'inizio alla fine
  • Drive Copy copia anche su hard disk di diversa dimensione. Si tenga conto che copiare da un hard disk pi¨ grande non comporta rischi di perdite di dati, mentre copiare su un hard disk pi¨ piccolo si rischia di perdere dei dati
  • Drive Copy pu˛ copiare anche l'hard disk su cui sta girando il sistema operativo. Se si copia l'hard disk in cui il sistema Ŕ avviato, Ŕ indispensabile non compiere altre operazioni e bisogna lasciar terminare la copia. Altrimenti si rischia un disallineamento dei dati, che potrebbe danneggiare la copia. Io ho fatto in questo modo e il sistema ha funzionato perfettamente
  • L'ideale sarebbe copiare dischi messi in due box esterni, collegati via USB al computer. Ci˛ comporta il fatto di servirsi di un altro computer e smontare l'hard disk sorgente dal computer di base
  • La velocitÓ di copia dipende dalla connessione dei due hard disk, oltre che dalla loro velocitÓ. A titolo di esempio, copiare un hard disk da 500 gb, utilizzando l'hard disk di destinazione connesso in un box esterno Usb 2.0, la copia ha impiegato 8 ore. Per hard disk dmolto estesi forse vi conviene un duplicatore, solo per risparmiare tempo
  • Prima di effettuare la copia, sarebbe opportuno effettuare un defrag delle unitÓ dell'hard disk sorgente. Il defrag consolida i file e li porta in locazioni del disco pi¨ vicine all'inizio... a meno che le unitÓ non siano proprio piene
  • Sostituendo il vecchio hard disk col nuovo, il nuovo hard disk va collegato con gli stessi connettori del vecchio. Windows si avvierÓ, riconoscerÓ il nuovo hardware su cui sta girando, installerÓ gli opportuni driver, chiederÓ un riavvio, farÓ uno scandisk e si avvierÓ regolarmente
  • ╚ molto probabile che Drive Copy riesca a copiare anche dischi con altri sistemi operativi, per esempio Mac o Linux. Drive Copy copia tutto l'hard disk fisico, indipendentemente da cosa ci sia dentro
  • Copiando un hard disk su un altro pi¨ capiente, sarebbe utile avere due partizioni: la primaria col sistema operativo; la secondaria coi propri dati. Questo per assicurarsi che la partizione primaria, quella col sistema operativo, venga copiata effettivamente tutta
  • ╚ sconsigliabile copiare un hard disk su un altro di dimensioni minori
  • Dopo aver effettuato la copia, quando il vostro sistema Ŕ avviato e funzionante, Ŕ opportuno estendere l'ultima partizione del disco, usando Gestione Disco (tool incluso in Windows). Questo vi consente di estendere la partizione sfruttando tutto lo spazio del nuovo hard disk
  • Se la partizione da estendere Ŕ quella primaria, non so se il sistema vi faccia compiere questa operazione. Nel caso non vi consenta di estendere la partizione primaria, sarÓ necessario utilizzare un software di terze parti. Oppure si pu˛ sempre lasciare tutto com'Ŕ, lasciando inutilizzato lo spazio in pi¨ del nuovo hard disk
  • ╚ assolutamente necessario rendersi conto che copiare un hard disk vuoto su un hard disk in cui c'Ŕ il sistema operativo implica la perdita istantanea di tutto il sistema operativo. Drive Copy vi impedisce di usare come hard disk di destinazione HardDisk-0, dove presumibilmente si trova il sistema operativo.
  • Declino ogni responsabilitÓ per eventuali perdite di dati. Principianti o smanettoni dovrebbero evitare di utilizzare da soli Drive Copy e affidarsi al proprio tecnico di fiducia
  • Se siete i tecnici di fiducia di qualcuno e non sapete cosa state per fare, semplicemente non fatelo

Scarica Drive Copy da qui oppure visita la pagina di tutti i Downloads.

Successivo >  Ultimo >>

Ritorna al Blog dei Software o Chiudi questa pagina